Pubblicato in: Prodotti che usiamo

I ceci di Navelli, i più piccoli del mondo.

IL CECE DI NAVELLI (presidio slow food)

Ricetta zuppa di ceci Ricetta “zuppa di ceci e zafferano di Navelli”

I ceci, come quasi tutti i legumi, sono sempre stati considerati cibo per i poveri perché ricchi di proteine, carboidrati, sali minerali e basso costo di produzione.
I ceci di Navelli hanno la particolarità, rispetto ai ceci comuni, di avere un alto tenore proteico a scapito del contenuto di carboidrati e lipidi, il loro aspetto è decisamente più piccolo rispetto ai normali ceci però hanno un color più crema e già alla vista hanno un aspetto molto più compatto proprio perché contengono pochi carboidrati.

Storicamente, il bianco era destinato alla vendita e il rosso (poco conosciuto oggi) al consumo familiare o veniva dato agli animali perchè più ricco di proteine.

Oggi il cece rosso è stato fortemente rivalutato specialmente nella nostra cucina e lo abbiniamo spesso con una buccia d’arancia (vedi ricetta)
Le coltivazioni si trovano tra i 700 e 800 metri s.l.m, su terreni aridi, leggeri, talvolta pietrosi, senza ristagno di acqua. Come dice un detto popolare, infatti “Alla terra nera non si mettono i ceci”, ovvero i terreni scuri e fertili fanno vegetare la pianta, ma portano pochi frutti.
La semina si svolge in primavera, tra marzo e aprile, ma può essere ritardata a seconda dell’andamento climatico stagionale.  La Pianta di questi ceci è una pianta molto rustica, non necessita di molta acqua ed in particolare quella di ristagno, questa caratteristica permette alla pianta di non aumentare in vegetazione ma di concentrarsi nel frutto, solitamente i terreni più fruttiferi sono quelli submontani grazie anche ad una caratteristica microtermica del legume che gli permette di germinare anche a 10°.

Ogni 3 o 6 anni si fa ruotare il cece con grano, orzo, farro e piante da foraggio come l’erba medica o la lupinella. La raccolta avviene tra la fine di luglio e la fine di agosto. Nei piccoli appezzamenti le piante ormai quasi secche sono divelte e raccolte in “mannelli” posti ad essiccare in campo. La sgranatura è fatta a mano. Nei terreni molto grandi si ricorre alla trebbiatura meccanica.
I ceci rossi hanno una buccia più dura di quelli bianchi, sono più farinosi e più ricchi di proteine, hanno un sapore più intenso e necessitano di una cottura più lunga. Uno dei piatti più sostanziosi della tradizione abruzzese è la minestra di ceci e castagne, cibo rituale che apriva il cenone della vigilia di Natale, noi naturalmente abbiniamo i ceci bianchi con lo zafferano e sono ottimi, oppure con la pasta fatta a mano.

Proprietà e Benefici dei Ceci

  • Abbassano il colesterolo: una ricerca apparsa sulla rivista Annals of Nutrition and Metabolism descrive le proprietà che i ceci hanno di abbassare i livelli di LDL o colesterolo cattivo nel sangue e di conseguenza il ruolo protettivo che i ceci svolgono nei confronti del cuore. Le motivazioni di questi effetti benefici dei cecisono da ricondursi alla buona presenza in questi legumi di magnesio e di folato. Quest’ultimo infatti sembra avere la proprietà di abbassare i livelli di un aminoacido che, quando presente in quantità eccessiva nel sangue, aumenta la possibilità di infarto e di ictus. Il nome di questo aminoacido è omocisteina. Un’altra sostanza presente nei ceci che concorre a ridurre il colesterolo LDL è la lecitina che, insieme agli acidi grassi polinsaturi, è il principale antagonista del colesterolo cattivo.
  • Circolazione sanguigna: l’abbondanza di magnesio nei ceci invece, apporta benefici alla circolazione sanguigna ed all’apporto di sostanze nutritive all’organismo mentre la sua scarsa presenza è messa in relazione con un aumento di rischio di infarto.
  • Pressione sanguigna: il potassio, che è una antagonista del sodio, da il suo contributo per il controllo della pressione arteriosa.
  • Omega 3: i ceci contengono anche acidi grassi insaturi, meglio conosciuti come Omega 3 che, oltre a prevenire gli stati di depressione hanno la proprietàdi abbassare i trigliceridi e soprattutto sono in grado di apportare benefici al ritmo cardiaco evitando così l’insorgere di aritmie al cuore.
  • Ricchi di fibre: degna di nota la presenza nei ceci di una buona quantità difibre solubili in quanto hanno la proprietà di regolare le funzioni del nostro intestino ed allo stesso tempo contribuiscono a mantenere equilibrati i livelli di glucosio nel sangue. Anche le fibre solubili concorrono nell’eliminazione del colesterolo dal sangue, infatti queste fibre migliorano la circolazione sanguigna assorbendo il colesterolo prima che questo venga assorbito dall’intestino. In questo modo la fibra solubile forma un ammasso di gel che viene espulsa dall’organismo tramite le feci e con questa anche il colesterolo.
  • Proteggono il fegato: la presenza di colina nei ceci invece apporta benefici al fegato dal punto di vista della prevenzione o del trattamento di alcune patologie come la cirrosi, l’epatite o il tumore.
  • Antiossidanti: Contengono anche saponine, sostanze fitochimiche conproprietà antiossidanti, recenti studi suggeriscono che le saponine presenti in questo legume siano in grado di ridurre il rischio di tumore al seno nelle donne.
  • Prevenzione dalle carie dentali: contengono anche molibdeno, un minerale con interessanti proprietà. Pare sia utile nella prevenzione delle carie e nella cura dell’impotenza maschile. Oltre a questo il molibdeno aiuta l’organismo ad espellere i solfiti.
  • Proprietà sazianti: grazie alla presenza di fibre e di carboidrati complessi che mantengono gli zuccheri ad un livello adeguato, questi legumi hanno proprietàsazianti che possono tornare utili nelle diete dimagranti.
  • Diabete: un’altra proprietà dei ceci, e dei legumi in generale, è quella di mantenere stabile la percentuale di zuccheri nel sangue, infatti gli zuccheri dei ceci vengono assorbiti lentamente dall’organismo.
  • Buona digeribilità: rispetto a tutti gli altri legumi sono quelli caratterizzati da una migliore digeribilità. Questa proprietà è dovuta al fatto che i ceci contengono meno oligosaccaridi e necessitano quindi di un’insalivazione minore per essere digeriti. Per questo motivo provocano una minore flatulenza rispetto ai fagioli.
  • Salute delle ossa: ferro, calcio, zinco, magnesio e vitamina K presenti nei ceci contribuiscono alla formazione delle ossa ed alla loro salute. Un basso apporto di vitamina K è stato associato ad un rischio più elevato di fratture ossee.

Curiosità

Una diceria popolare si avvale di questi legumi come esempio di qualcosa di scomodo, di penitenza. Molti di voi avranno udito qualche volta le frase ” in ginocchio sui ceci “.  Molti decenni fa infatti, i maestri elementari, erano soliti punire gli alunni più irrequieti mettendoli in ginocchio sui ceci.

Importante

I ceci non contengono glutine e si rivelano quindi un alimento particolarmente indicato per tutte quelle persone che sono interessate dal morbo celiaco.

Calorie e valori nutrizionali dei ceci

100 g di ceci secchi bolliti contengono 120 kcal / 504 kj.

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, abbiamo:

  • Acqua 63,60 g
  • Carboidrati 18,9 g
  • Zuccheri 1,3 g
  • Proteine 7 g
  • Grassi 2,4 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 5,8 g
  • Sodio 5 mg
  • Potassio 302 mg
  • Ferro 2,2 mg
  • Calcio 58 mg
  • Fosforo 148 mg
  • Magnesio 37 mg
  • Zinco 1,7 mg
  • Rame 0,3 mg
  • Selenio 1 µg
  • Vitamina B1 0,2 mg
  • Vitamina B2 0,04 mg
  • Vitamina B3 0,9 mg
  • Vitamina A 4 µg
  • Vitamina C tracce
Annunci

Autore:

Siamo appassionati del nostro lavoro e vogliamo condividerlo!

Un pensiero riguardo “I ceci di Navelli, i più piccoli del mondo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...